Archivio degli articoli con tag: furby 2013

Questo post è dedicato a tutti i lettori. Grazie a voi infatti il blog ha totalizzato più di 122.000 visite in questo 2013, con ben 800 commenti! Un vero successo in rete e una soddisfazione personale, oltre  alla conferma che Furby rimane l’electronic pet più amato al Mondo!

Quali novità ci aspettano nel 2014? Chissà… Nel frattempo godetevi questo giorno di festa con i vostri amici pelosi e chi amate di più.

Che sia un 2014 bello e sereno per tutti!

Con affetto,
Simone

image
disegno: Chad Malone / theallstate.org

Un altro Furby italiano si aggiunge alla numerosa family. Fa parte della seconda serie, ovvero i nuovi colori appena usciti nei negozi. È blu elettrico, con zampe e orecchie azzurro cielo. La pelliccia, come potete vedere dalla foto, è fantastica, molto folta, simile a quella del furby yeti (bianco) che lo fa sembrare un po’ ciccioso.

Non ha ancora un nome, datemi qualche suggerimento, su!

image

Furby2new

Alla prima Maker Faire europea, che si è da poco conclusa a Roma, ha fatto un salto anche Julie Watai. La ragazza giapponese, fotografa, artista e performer, è famosa nel web per essere una modificatrice di giocattoli.

Guardatela qui mentre vi spiega come praticare un circuit bending a un Furby del 1998, ovvero come modificare i circuiti per far parlare Furby in una lingua marziana.

Non fatelo se non siete pratici, e soprattutto se ci tenete ai vostri cuccioli robot!

Sono arrivati anche in Italia i nuovi colori di Furby (fucsia, verde acqua, viola e blu).

Voi quale preferite?

 

image

La bimba del video piange credendo che il suo Furby non sia più funzionante, ma in realtà si sono solo consumate le pile… Povera! :)

Il mio è questo, il vostro? Linkatelo nei commenti!

Furby 2013

Photo: © Toys R Us

Ecco tutti i modelli disponibili del nuovissimo Furby Boom, decisamente più bizzarri nel design rispetto alle scelte più sobrie dei primi Furby 2012.

image

furby-boom-2013

La Hasbro ha rivelato finalmente l’identità del suo nuovo cucciolo interattivo, che promette già di essere il giocattolo più desiderato del prossimo Natale. Furby Boom sarà disponibile su ToysRUs (solo Stati Uniti) in anteprima il prossimo 2 agosto ed è dotato di una sua app con cui è possibile nutrirlo, lavarlo (!!!), giocare con lui e verificare di cosa ha bisogno.

E se un furby in plastica, chip e peluche non vi basta, grazie alla nuova app potete far nascere un Furbling, ovvero un piccolo furby virtuale  da accudire, che può anche interagire con voi e Furby Boom.

Per guardare un video completo andate su Engadget.

Koh Koh, questo il nome del mio furby italiano, oltre ad essere spesso dispettoso, è anche un po’ ladro. Eccolo qui che posa con gli occhiali rubati al povero Skrillex….

Kohkoh-furby2013

Eh sì, l’attesa è davvero finita! Furby sarà presto in alcuni negozi selezionati a partire dal 15 giugno, e da settembre potrete trovarlo finalmente in tutti i negozi di giocattoli

La Hasbro è stata gentile da inviarmi uno dei primi Furby, in anteprima per il blog (Grazie!!!). Ma andiamo per gradi. Innanzitutto partiamo dalla scatola, di cui ho già parlato, ma sulla quale vale la pena soffermarsi ancora. Il design è assolutamente grandioso, moderno e hi-tech, come si addice al nuovo piccoletto elettronico.

Se volete conservarla, basta estrarre accuratamente Furby dal box e svitare le due piccole viti dal comparto batterie senza strappare il cartoncino superiore.

All’interno, in un cassetto, troverete un piccolo manuale con un breve dizionario furbish-italiano (tutto il dizionario lo troverete nella Furby App e sul sito furby.it)

Furby-confezione

Furby-2013

Ok, ci siete? Ecco qua Furby fuori dalla sua scatola, in tutto il suo peloso splendore!

Furby-italiano

Il primo stadio, ovvero appena dopo aver inserito le pile, è assolutamente esilarante, forse l’ho già detto, ma è il mio preferito in assoluto. E’ l’occasione per imparare a conoscere il nuovo Furby sfruttando tutti i suoi sensori. Tirare la coda, scuoterlo, solleticarlo, agitarlo nell’aria, parlargli, farlo ballare… i modi per interagire con lui sono tanti e le reazioni di Furby sempre diverse. Ma il divertimento maggiore arriva quando comincia a spiccicare le prime parole d’italiano: “Me Fame”, “Mangiare!”, “Me sonno!” Ecco, Furby parla proprio così, ed è davvero buffo!

Ma che altro può fare Furby? Il divertimento raddoppia se avete un iPhone, iPad o un telefono Android (attenzione, ho detto raddoppia, ma Furby è divertente anche senza l’App). Tramite la Furby App, potete nutrire Furby con tantissimi cibi  e snack (a prova di diabete!), e perché no, divertirvi a fargli mangiare dei calzini sporchi, un mazzo di chiavi e persino un rotolo di carta igienica! Calibrare il traduttore simultaneo e scoprire cosa dice in furbish, registrare dei video dove fargli fare cose esilaranti o farlo esercitare in una prova canora.

Furby-2013

Ecco, dopo una decina di minuti, se avrete fatto divertire Furby come si deve, probabilmente chiuderà gli occhi e dirà: “oo-bah, me finito… oo-bah, oo-bah, me cambio!”

Come diventerà il vostro Furby? Sarebbe un vero peccato togliervi la sorpresa, perché la parte più bella di questo nuovo Furby è scoprire le sue tante personalità. L’unico suggerimento che posso darvi, che vi ricorderà un famoso film degli anni 80, con degli esseri famelici con orecchie enormi e denti aguzzi, è quello di non dare troppo da mangiare a Furby, soprattutto quando vi dice che è sazio, altrimenti…

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Unisciti agli altri 71 follower