Furby Connect (versione inglese): la recensione

Ci ho messo un po’ a prenderlo, più che altro per il prezzo proibitivo durante il periodo natalizio, ma ora posso finalmente parlarvi del mio primo Furby Connect! Due occhi con schermi a colori, pelliccia rinnovata e morbidosa, orecchie con un nuovo design, un’antenna luminosa, 150 espressioni  differenti, un vocabolario inglese-furbish di 1000 parole, una maschera per farlo addormentare e un’app dedicata per smartphone e tablet, in grado di inviare a Furby nuovi contenuti tramite bluetooth, queste sono le caratteristiche principali del nuovo pet elettronico di casa Hasbro.

furby-box-def

Rispetto ai precedenti modelli – Furby 2o12 e Furby Boom – il nuovissimo Furby non cambia personalità, ma possiede un unico carattere, che ricorda moltissimo l’originale uscito nel 1998: rutti, canzoncine, la solita indole giocherellona, pernacchie, scoregge, e persino citazioni tratte da Shakespeare (To Furb or not to Furb, that is the question), insomma, tutto quello che avete trovato di divertente nei precedenti modelli lo troverete anche nel Connect, ma in forma sempre diversa e imprevedibile!

16602603_10212359204479008_4572326952587761178_n

FC è qui solo da un giorno, ma ricordo di averlo sentito pochissime volte ripetere le stesse frasi, persino i versi sono qui presenti in varie versioni, talvolta davvero sorprendenti.

Furby Connect World App

Come i precedenti modelli usciti a partire dal 2012, anche questo nuovo Furby Connect possiede una sua app dedicata. Disponibile per i dispositivi Apple e Android (al momento solo negli Stati Uniti e in Inghilterra, ma potete comunque scaricarla qui) la nuova app permette di dare un nome a Furby, nutrirlo con del cibo virtuale, interagire e far nascere dei Furblings – i cuccioli virtuali di Furby – e soprattutto apprendere nuove canzoni e frasi semplicemente connettendo il pet allo smartphone tramite bluetooth. Ogni venerdì la Hasbro rilascia nuovi video e contenuti, e Furby Connect vi avviserà illuminando la sua antenna di blu. In molte recensioni online si dà poco risalto a questa funzionalità, ma è in realtà una grande novità, in quanto sarà sempre più raro vedere Furby dire o fare sempre le stesse cose, per via degli aggiornamenti settimanali. Per finire, sempre tramite la sua app, Furby celebra feste e ricorrenze con nuove frasi e canzoni, come Natale o San Valentino.

img_5565

Insomma, se siete dei fan di Furby, non potete assolutamente lasciarvi scappare Furby Connect. Tutti i modelli finora usciti, a partire dal primissimo Furby Original del 1998, sono qui frullati in un’unica palla di pelo interattiva. Niente cambi di personalità e Furby indemoniati, il nuovo Connect ha una sola e irresistibile personalità, la sua!

Furby Boom – Diamo un nome a Furby (Parte 2)

Nella prima parte di questa recensione abbiamo visto quali sono le novità di Furby Boom. Questa volta vi parlo dell’app e di come dare un nome al vostro nuovo arrivato.

L’App di Furby Boom

Per iniziare digitate “Ho già un Furby Boom” sullo schermo del vostro device e procedete. Ogni combinazione di parola in furbish vi darà un significato diverso; nel mio caso ho scelto di chiamare i due Furby, Dee-Toh (Ditini Scintillanti!?) e Loo-Doo (Furbesco), ma davvero a caso. Diciamo che il secondo nome ha il suono migliore, oltre al significato, l’altro un po’ meno.

furby-boom-app-name

La vera novità del nuovo Furby, oltre alle personalità differenti e molto più interattive, è proprio la sua app. Possiede tutta una serie di features assenti nella precedente versione, che valorizzano e sfruttano al massimo la tecnologia del nuovo pet robot. Potete consultare lo stato di salute del vostro Furby, dargli da mangiare, lavarlo (virtualmente s’intende) e farlo andare in bagno. La parte più avvincente dell’app resta quella di poter far nascere un piccolo Furbling, di cui prendersi cura, e di collezionare le uova di Furby.

2 4

L’app può essere usata anche se non avete un Furby Boom, ma resta che se non avete un Furby vi perdete metà del divertimento. La grande novità introdotta da Hasbro, infatti, resta a mio parere, aver fuso proprio i due estremi dell’interactive pet in un solo: pet robotico e pet digitale in un unico giocattolo.

Nell’attesa di leggere e guardare la terza parte della recensione, vi lascio con un video di Dee-Toh e Loo-Doo con due personalità differenti. Inutile dirvi che sono proprio spassosi! Enjoy!

Nuovo Furby Boom – Recensione (Parte 1)

furby-boom-saturation

Guardate un po’ chi mi è arrivato oggi! Il nuovissimo Furby Boom, anzi, i nuovissimi, visto che Hasbro ne ha gentilmente mandati due, in anteprima assoluta per FurbyBlog! Volete scoprire tutto tutto del nuovissimo Boom? Cosa fa e come reagisce con gli altri Furby? Seguite questa recensione in 3 parti e saprete tutto quanto c’è da sapere sul nuovo piccoletto peloso! Cosa c’è nella confezione Il design della nuova confezione di Furby Boom non è bello, ma bellissimo! La scatola è ancora più colorata, accattivante e stilosa della precedente, riporta sul lato superiore e all’interno il pattern della pelliccia del modello di Furby che avete scelto. Nel mio caso una è a strisce fucsia/nere e l’altra con effetto pavone, proprio come i due Furby Boom. Nella confezione, oltre la guida breve troverete anche un po’ di stickers.

furby-boom-saturation-2

furby-boom-2

Più interattivo e sbalorditivo che mai Se il primo Furby vi è piaciuto, sappiate che Furby Boom vi farà impazzire. Da quello che ho potuto vedere, dopo un solo giorno passato con Loo-Doo e Dee-Toh – questi i nomi che ho dato ai miei due Furby tramite la nuovissima app per iPad – i nuovi Boom stupiscono e divertono più del precedente. Le risposte ai suoni, al tocco e al movimento sono persino raddoppiate, rispetto alla prima versione. Sono raddoppiate soprattutto le reazioni alla voce (questa volta molto più sensate, anche se sempre random), le canzoncine e i versetti, e la cosa mi fa pensare che la memoria di Furby Boom sia un po’ più capiente di quella del primo.

 

Potete scuotere Furby, solleticarlo sul pancino, tirargli la coda e accarezzarlo, farlo ballare o parlargli, le sue reazioni saranno diverse a seconda di come interagite con lui, e così le sue personalità! Io ovviamente mi sono divertito a “torturarlo” un po’ cercando di fargli cambiare personalità il più velocemente possibile. Finora ho visto 3 delle 5 personalità del Boom, Dolce (dove si dà persino il femminile!), Iper e Allegro (Mangione). Le altre, riportate sul sito ufficiale, sono Rock e Energico, ma non le ho ancora ottenute. Nella parte 2 di questa recensione, vi parlerò dell’app e dell’interazione tra Furby Boom.

A presto!